Amare se stessi

Amarci guarisce e ci fa felici. Ed è il miglior regalo che possiamo offrire agli altri...!!!

separador
Foto di un uomo felice, che esprime gratitudine.

In ogni momento stiamo creando la nostra realtà, anche se molte volte lo facciamo senza rendercene conto, in modo inconsapevole. Ogni volta che i nostri pensieri e le nostre emozioni si concentrano su qualcosa, attraiamo questo qualcosa nella nostra vita, incluse le situazioni indesiderate o che rifiutiamo (problemi, conflitti, ecc.).

Tutti vogliamo sentirci bene, in pace, in armonia. Tutti vogliamo vivere in abbondanza. Ma spesso la nostra ricerca del “buono” assomiglia più al tentativo di fuggire il “male” (il dolore, la paura, la povertà, le preoccupazioni di ogni giorno). Vale la pena fermarsi a riflettere per un momento…

Ogni volta che ci concentriamo su ciò che non vogliamo, sulle cose o sulle esperienze che rifiutiamo, il potere della nostra attenzione le rafforza e le attrae nella nostra vita. Accade così con tutto ciò contro cui lottiamo, ciò di cui ci vogliamo liberare, che vogliamo vincere. Tutto ciò a cui resistiamo, persiste.

La nostra mente inconscia ha un potere infinito di creazione…e sembra che prenda alla lettera i nostri pensieri, che non abbia alcun senso dell’umore:

Cortometraggio “Summer Bummer” (una specie di “Ciarlatano d’estate”), di Bill Plympton.

Anche il caro Facundo Cabral ci ricorda, con le seguenti parole, che il nostro inconscio prende i nostri pensieri alla lettera, senza comprendere ciò che è per scherzo o ironia:

Facundo Cabral dice: 'Non dire che non puoi nemmeno per scherzo, perché l'inconscio non ha senso dell'humor, lo prenderà sul serio e te lo ricorderà ogni volta che ci provi.'

Qui altre riflessioni di Facundo Cabral:

Il video seguente è molto originale. Vale la pena vederlo un paio di volte per poter apprezzare tutti i dettagli. Ci invita inoltre a riflettere sul potere miracoloso di creazione che hanno le nostre aspettative:

Cortometraggio “Amore a prima vista”, di Vicent Primault e Hédi Tillette di Clermont.

Cortometraggio “Amore a prima vista”, di Vicent Primault e Hédi Tillette di Clermont.

Qui alcune riflessioni su come creiamo la nostra realtà:

Questo ultimo video è in realtà una pubblicità e il suo titolo è molto appropriato: “La fortuna è un’attitudine”. Chiaramente la nostra attitudine influisce sulle persone con cui ci relazioniamo e determina la nostra “fortuna” in ogni circostanza. Questo è un altro aspetto nel quale possiamo vedere in azione la Legge d’Attrazione, perché questa che chiamiamo “attitudine” rivela le nostre emozioni e le nostre aspettative rispetto a ciò che succederà.

Pubblicità del Martini: “La fortuna è un’attitudine”.

Qui qualche idea per sentirsi bene e cambiare attitudine:

Come applicare la Legge di Attrazione

Prima di tutto, ringraziare…

  • Tutto il malcontento per ciò che non abbiamo deriva dalla nostra mancanza di gratitudine per ciò che abbiamo.”

    Daniel Defoe

Sperimentare una profonda gratitudine per ciò che siamo e per ciò che attualmente abbiamo è un primo requisito da realizzare se vogliamo applicare la Legge d’Attrazione in modo cosciente. A prima vista può sembrare una contraddizione, dal momento che in genere “scopriamo” la legge d’attrazione quando sentiamo un certo tipo di insoddisfazione, quando vogliamo cambiare aspetti della nostra vita che non ci piacciono. Ma tutti i Maestri e tutte le Tradizioni sono d’accordo nel dire che è fondamentale apprezzare e ringraziare soprattutto la nostra condizione attuale.

L’idea è sperimentare gratitudine ogni volta che si può e assumere quest’attitudine in modo costante nella nostra vita. In ogni circostanza o luogo possiamo esprimere mentalmente la nostra gratitudine in relazione a ciò che stiamo vivendo o sperimentando. Quasi in ogni situazione o incontro c’è sempre qualcosa di positivo per cui ringraziare. Dal momento che i pensieri hanno il potere miracoloso di “attrarre”, ci capiteranno in concomitanza altri aspetti positivi per cui ringraziare.

Foto di un uomo felice, che esprime gratitudine.

In particolar modo è importante ringraziare anche ciò che abitualmente recepiamo come problema, conflitto o perdita. Normalmente anche le situazioni sfavorevoli, le “brutte notizie”, racchiudono qualcosa di positivo per cui ringraziare sinceramente. Le perdite prospettano una sfida da cui usciremo rafforzati, i conflitti ci obbligano a sviluppare virtù e a diventare “più saggi”, le crisi sono sempre opportunità di crescita.
È molto importante non rifiutare queste situazioni “negative”, non lottarci contro, se ciò che vogliamo è superarle definitivamente e sperimentare un cambio profondo e duraturo nelle nostre vite. Nuovamente: tutto ciò a cui resistiamo, persiste.

Attualmente mi trovo a questo punto, praticando esercizi come questo. Ogni volta che posso mi dedico a ringraziare. Ringrazio per ciò che sono, per ciò che ho e anche per tutto ciò che ho ricevuto durante la vita. Ringrazio ogni relazione, ogni incontro, ogni esperienza.

Dunque…approfitto di questa opportunità per ringraziarti profondamente di aver visitato questo sito e per esserti fermat@ a leggere questo lungo articolo fino alla fine!

Axel Piskulic

Traduzione di Chiara Franchini

Qualche piccola idea, qualche video interessante…

Siamo unici…

Il seguente video, una pubblicità di un canale televisivo per bambini francese, è interessante e davvero originale…anche se il finale è leggermente sconcertante.

In realtà non c’è nulla che giustifichi la disillusione del panda (o quella del bambino, il quale sta immaginando tutto). Il fatto è che non c’è niente di male nei colori del panda o, meglio, nella sua mancanza di colori. Al contrario, la sua immagine è unica, perfetta, inconfondibile…

  • Ciò che ti fa essere unico, ti farà vincente.”

    William Arruda

Di seguito un link per ricordare quanto è importante essere se stessi:

Creiamo la nostra realtà…

Se la Legge di Attrazione funziona davvero non può esserci niente di più importante che imparare ad applicarla in modo consapevole, perché è quella che governa ogni aspetto delle nostre vite, da quelli meno significativi fino a quelli che più ci interessano o preoccupano.

Tendiamo a pensare che la Legge di Attrazione cominci a funzionare dal momento in cui ci decidiamo ad applicarla in modo consapevole. Ma in realtà è stata in azione durante tutta la nostra vita, di modo che ora, nel nostro presente, siamo “intrappolati” in una realtà che siamo andati costruendo con i nostri pensieri ed emozioni per lungo tempo, dunque non è possibile cambiarla praticando una volta ogni tanto qualche esercizio di visualizzazione creativa o di affermazioni positive.

La realtà ci si presenta perciò come qualcosa di rigido, ripetitivo, difficile da cambiare. Questa sembra essere la situazione dell’indimenticabile “Coyote” del video seguente. Tanto il Coyote come il Bip Bip condividono lo stesso intorno e lo stesso momento presente, ma sembrano vivere in mondi differenti…

Un link sul nostro miracoloso potere creatore:

Ho’oponopono…

  • Tutto ciò che ti infastidisce di altri esseri è una proiezione di ciò che non hai risolto tu stesso.”

    Budda

Il mondo che vediamo ogni giorno non è altro che una proiezione del nostro “mondo interiore”. Ogni situazione, gradevole o sgradevole che ci troviamo a vivere, risponde ai nostri pensieri e credenze, anche se non ne siamo consapevoli.

In tutti gli eventi che ci toccano direttamente si stanno manifestando le nostre stesse aspettative.

In ogni relazione vediamo riflessa una parte di noi stessi. Ogni tratto, positivo o negativo che vediamo nelle persone che ci circondano non è nient’altro che una nostra caratteristica che proiettiamo su questa persona.

  • Ciò che critichi in altri è in te. Ciò che non è dentro di te, non lo vedi.”

    Alejandro Jodorowsky

La tecnica hawaiana dell’Ho’oponopono è uno strumento molto valido per curare la nostra mente.

Le cose sgradevoli che vediamo “fuori” riflettono aree della nostra mente che hanno bisogno di essere curate, ma in genere non siamo consapevoli di questo processo.

Attraverso l’applicazione perseverante di questa tecnica possiamo “pulire” la nostra mente e liberarci dei nostri stessi conflitti interiori e dei giudizi negativi che indirizziamo, prima di tutto, a noi stessi, contro noi stessi, permettendo di sviluppare la nostra autostima e apprendere ad amarci in maniera incondizionata. Solo così, prima di tutto sanando le nostre “ferite”, potremo relazionarci con amore agli altri.

Axel Piskulic

Qui altre informazioni sull’Ho’oponopono:

Traduzione di Chiara Franchini
Imagen de una pintura de la cueva de Altamira

Questa pittura preistorica, situata nella Grotta dei Cavalli (Cova dels Cavalls), a Castellón, in Spagna, è stata dipinta mille anni fa; come si può vedere rappresenta cacciatori di successo davanti a numerose prede, che avanzano esattamente nella loro direzione. Si potrebbe dire che si tratta del “bottino perfetto”.

Ancora ricordo la lezione di storia in cui per la prima volta sentii la teoria generalmente accettata per cui queste scene erano dipinte per poi, realmente, propiziare l’incontro nelle battute di caccia con questi animali e riuscire ad abbatterli con facilità. La professoressa descrisse questa strategia (quella di dipingere scene confidando che si sarebbero avverate), come fanno tutti i libri di storia: come un’idea infantile, propria delle culture preistoriche, “logicamente” primitive e ignoranti.

Tuttavia oggigiorno si utilizzano differenti tecniche di visualizzazione, per creare la realtà che desideriamo, alcune molto simili a quelle del dipinto nella grotta di Altamira.

Di seguito tre link per conoscere (o ricordare) tecniche molto semplici ed efficaci:

Visualizzazione creativa

La mappa del tesoro

Affermazioni positive

Questa bambina ha un sogno, usa la sua immaginazione per farlo avverare, fa un disegno (perché no!?), e attende con la miglior predisposizione: con aspettativa serena e allegra…

Foto de una niña feliz (autor: Unggul Luberizky)
La foto è di Unggul Luberizky

Il video seguente, la versione originale del film “Il Segreto” con la partecipazione di Esther e Jerry Hicks (il DVD non è mai uscito in commercio), descrive molte di queste teciniche. Si tratta di un film molto stimolante, che magari hai già visto ma che vale la pena rivedere.

In ogni momento stiamo creando la nostra stessa realtà. Ogni circostanza che stiamo vivendo è un riflesso dei nostri pensieri, delle nostre credenze, delle aspettative che abbiamo su noi stessi e di tutto ciò che ci circonda.

Un Potere Superiore ci assiste in questo miracoloso processo di creazione. La parte che ci tocca consiste nel cambiare la nostra attitudine (non nel cambiare il mondo!) nel sostenere solo quei pensieri ed emozioni che ci fanno sentire bene.

Axel Piskulic

Come aumentare l’autostima

Una delle cause più generalizzate dei problemi di autostima consiste nella differenza tra le aspettative (molte volte davvero esagerate) che abbiamo su noi stessi e le qualità e talenti che in realtà abbiamo.

Imparare ad utilizzare, in modo consapevole e a nostro favore, la Legge di Attrazione ci fa diventare persone differenti, aggiunge al nostro repertorio una nuova capacità, alle volte molto più valida di qualsiasi altra che abbiamo: il potere di creare a piacere le esperienze da vivere. E questo naturalmente aumenterà la nostra autostima e ci permetterà di riconciliarci definitivamente con noi stessi.

Questo apprendimento ci può risultare più o meno facile, ognuno sta vivendo un’esperienza differente in questo mondo. Ma conquistare il controllo della nostra vita e trasformarla nell’avventura che avremmo sempre voluto vivere è un compito che merita tutta la nostra dedizione.

Axel

I tempi stanno cambiando (per fortuna) e tale apprendimento sarà di volta in volta più semplice e naturale…

Traduzione di Chiara Franchini
line